Slide background

SILESTONE®: RISTORANTE TUSET (TWO7), BARCELLONA

Il Gruppo Olivé, proprietario dei noti ristoranti della capitale catalana, si è avvalso della collaborazione di Jean Pierre Marty, presidente del gruppo Adisa, per dirigere i lavori di realizzazione della sua ultima sfida: trasformare il noto ristorante Reno, uno dei più celebri della città, in un nuovo concept.

La realizzazione di questo mitico ristorante della notte barcellonese risale al 1961 ad opera di Alfonso Milá Sagnier, recentemente scomparso, e Federico Correa. Insieme i due avevano firmato anche ristoranti come Flash flash, Il Giardinetto o Portés, discoteche come Up & Down e l'edificio di appartamenti Monitor o l'Atalaya.

Design, qualità, presentazione, innovazione ed efficienza rappresentano i valori più importanti di questo nuovo ristorante, TUSET (Two7). La cura di ogni minimo dettaglio, l'eccellenza dei piatti, la piacevole immagine di locali e prodotti sono gli aspetti dominanti di tutti i ristoranti del Gruppo Olivé.

Le nuove idee apportate al settore della ristorazione, la bontà e la qualità dei servizi offerti sono i valori condivisi con Cosentino. Per tale motivo è stato scelto Silestone® come materiale di qualità per la realizzazione di questo eccezionale ristorante.

SCHEDA TECNICA
PROGETTO:Trasformazione totale del vecchio ristorante Reno
SEDE:Tuset 27, Barcellona
A CURA DI:Jean Pierre Marty (Responsabile progetto)
ES! Estrella Salietti (design d'interni)
ADISA (montaggio cucine)
Mármoles Empordà (marmisti)
ELEMENTI: Silestone®COLORE:
Rojo ErosNegro Tebas
Con l'inaugurazione del ristorante Tuset nel mondo della ristorazione nasce un'idea rivoluzionaria. Jean Pierre Marty è stato il responsabile di tale squisito progetto di rinnovamento. La novità risiede nella cucina, ma non nei fuochi bensì nel posizionamento strategico della zona più importante di ogni ristorante.

LA CUCINA TRA I TAVOLI

A Jean Pierre Marty è venuta in mente un'idea rivoluzionaria: posizionare la cucina al centro del ristorante, circondandola con i tavoli affinché fosse totalmente aperta ai clienti, il tutto alla vista dei commensali: fuochi, cuochi, forni, alimenti… la trasparenza assoluta.

Con tale concetto di cucina, il cliente partecipa alla preparazione dei piatti, nasce un legame con questo, emerge un collegamento tra cucina e clienti... vicinanza, contatto.

Nel ristorante Tuset tutto è studiato per creare un ambiente idoneo e godere di ogni dettaglio. La distribuzione dello spazio è pensata affinché ogni elemento giochi un ruolo essenziale nell'esperienza del cliente.

Senza dubbio Tuset presenta un design d’avanguardia, pioniere di una nuova generazione di ristoranti.

SILESTONE®, IL PASSAGGIO PIÙ ESTREMO

Solitamente l'acciaio inossidabile è il materiale maggiormente utilizzato nelle cucine professionali, ma non è stato così in questa occasione; dato che le cucine erano a contatto totale con i clienti, era necessario ricorrere a un materiale più nobile. Dopo aver preso in considerazione la possibilità di optare per materiali come il marmo, è stato scelto Silestone®, il passaggio più estremo in una cucina professionale.

Silestone® riuniva tutte le caratteristiche necessarie per una cucina di questo livello come la resistenza, la facilità di pulizia, la ridotta porosità e, come plus, la protezione batteriostatica. C'era solo un inconveniente, l'Istituto di Igiene impone la misura del tubo sanitario che, fino a quel momento, non era mai stato realizzato in Silestone®. Questo non è stato un problema per Jean Pierre Marty, che dopo aver trascorso alcuni giorni nella fabbrica di Cosentino insieme a esperti dell'azienda, ha trovato la soluzione per soddisfare tale norma igienica.

ROJO EROS E NEGRO TEBAS

Estrella Salietti, nota decoratrice con l'incarico di arredare il ristorante, ha scelto Silestone® Rojo Eros e Negro Tebas. Il materiale utilizzato nella cucina principale è composto da due piani con costa bisellata e con bordo di finitura, la cui transizione tra piano e parete è stata realizzata tramite uno zoccolo curvo igienico. Questi ripiani vengono utilizzati come tavoli di appoggio. Al centro della cucina è presente un piano che funge da tavolo di passaggio, realizzato con una fascia spessa con bordo stondato avente un maggiore raggio di curvatura. A completare la cucina vi sono 4 mensole, tutte realizzate in Silestone® Rojo Eros.

La cucina al centro del ristorante è in Silestone® Negro Tebas e utilizza un bordo curvo di finitura a scopo igienico e una fascia bisellata. Il materiale è utilizzato per i mobili di appoggio e nella mise en place della cucina.

Un'altra zona di appoggio alle cucine, dove vengono preparati anche numerosi piatti, usa come piano della cucina e del bancone il Rojo Eros. In totale copre circa 35 m2 di superficie.

“Con Silestone® siamo riusciti a combinare insieme requisiti tecnici di igiene ed estetica”

Jean Pierre Marty responsabile del progetto
Jean Pierre Martyproject director

© Cosentino S.A. All rights reserved